Hamasei

Ecco il ristorante fatto tradizione, dove si ascolta e si sente l’odore del sol levante. Il primo ristorante tradizionale giapponese aperto all’inizio degli anni ‘70 nella capitale e filiale del quartier generale di Tokyo (Asakusa). Il locale arredato in stile “minimal design” è suddiviso in 4 parti; un sushi bar per appetiti veloci, una sala tatami, e due mega aree di tavoli a sedere. L’ultima di questa aree è stata inagurata recentemente annettendo il locale successivo ed estendendo di fatto le dimensioni del già grande locale. Giunti nell’area di entrata (hall) il personale di sala in stile nipponico vi accoglierà per farvi sedere o prenotare il posto con la famigerata cortesia. I piatti forti del locale sono sicuramente 4: il sushi di ottimo livello, la tempura eccellente, lo shabu shabu ed il teppanyaki (al piatto) veramente buoni. Il locale lavora molti piatti tradizionali che gli altri ristoranti giapponesi tradizionali raramente propongono (inesistenti nei cloni cino-giapponesi). Continuamo a ricordare che il sushi/sashimi sono solo la punta di un iceberg della cucina giapponese. Il locale è bene saperlo non ha prezzi popolari ed il target della clientela è spesso “business man”, turisti, giapponesi od appassionati per cui è semplice uscire con un conto “corposo”. Sinceramente il loro “sushi bar” ha perso molti colpi rispetto la glorioso passato specie nella lavorazione del pesce e nel taglio, ma nonostante questo rimane sempre un ottimo ristorante tradizionale se non un punto di riferimento, merita almeno una visita obbligatoria magari a pranzo, con i menù a prezzo dimezzato o quasi.

Parcheggio: a pranzo negativo, la sera difficile
Prenotazione: Non necessaria, ma consigliata
N.Coperti: oltre 100
Area fumatori: No
Accesso disabili: No
Kaitensushi: No
Sala tatami: Sì

Locale e Ambiente: ¥¥¥¥¥¥
Qualità e Varietà cibo: ¥¥¥¥¥
Servizio: ¥¥¥¥¥
Prezzo: ¥¥¥¥
Giudizio Globale: ¥¥¥¥¥
Legenda : ¥ [da 1 a 6]

(Partnership Youkoso Italia – SecondoMe. Link alla recensione originale)

One Reply to “Hamasei”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *