Tag Archives: cacio e pepe

Da Tonino

Via del Governo Vecchio 19
Roma
333-5870779

Giorno di chiusura: –

It’s worth waiting. E’ la cosa che mi capita tipicamente di dire agli stranieri che, passeggiando per Via del Governo Vecchio si affacciano curiosi alle vetrine di una minuscola trattoria, chiedendosi (o chiedendo) quanto tempo ci sia da aspettare.

Tonino non prende prenotazioni. Tutto ciò che potete fare è lasciare il vostro nome, e non allontanarvi troppo, in attesa che in nella piccola sala (non più di 30 coperti) qualche tavolo finisca.

E poi sedervi e godervi una cena a base di cucina tipica romana. Continue reading

Flame – Il ristorante di Flavia Vento

Via Ostiense 97
Roma
06-5756220
Sito Web: http://www.flamerestaurant.it

Giorno di chiusura: –

Cioè, capito no? Ieri avemo mangiato al ristorante de Flavia Vento. FLAVIA VENTO. Cioè, non so se mi spiego!

Però mannaggia, nun ce stava.  Io me penzavo che si annavo ce stava lei tipo alla cassa, o magari sotto la cassa, dentro ‘na teca de vetro. E invece gnente. Nun ce stava. Ce so’ rimasto male!

Vabbè, la verità è che non lo sapevo che il ristorante era della Vento, anzi, io il ristorante lo conoscevo come “Mangiafuoco”. Poi quando abbiamo chiamato per prenotare ci hanno detto che si erano rinnovati ma la gestione era la staessa. Tacendoci così il dettaglio fondamentale: la proprietà. Qui e qui trovate le “prove”, ottenute grazie alle doti invesigative di Signora Maria. Continue reading

Gallo Brillo

Viale delle Milizie 116
Roma
06-3724088
Sito Web: http://www.gallobrillo.it
email: info@gallobrillo.it

Giorno di chiusura: Domenica

Non vedevo Eleonora (che scrive su SecondoMe con il nick forfri) da tanto, troppo tempo. Bisognava rimediare, e già che ci trovavamo abbiamo deciso di provare un nuovo (per noi) locale: il Gallo Brillo in viale delle Milizie, nel quartiere Prati.
Il Gallo Brillo si propone come un ristorante-trattoria con cucina romana e casereccia. Confermo il fatto che la cucina sia casereccia, aggiungerei un po’ troppo casereccia, casalinga: i piatti che abbiamo provato, infatti, erano in parte ottimi e in parte pesantemente sbilanciati, anzi proprio sbagliati (almeno per i nostri gusti), dando l’impressione di una gestione “casalinga” della Cucina. Anche la gestione della sala, inoltre, è stata abbastanza approssimativa.

Osteria della Forchetta

via Faà di Bruno 63
Roma
06-3725753
Sito Web: http://www.osteriadellaforchetta.it

Giorno di chiusura: Domenica

Attenzione, i proprietari dell’Osteria del 10-20-30 ci hanno segnalato che quest’ultima non ha cambiato gestione e che non conoscono affatto l’Osteria della Forchetta!

Della recensione a seguire prendete quindi per buona solo la descrizione!

Come già anticipato su questo blog, i precedenti gestori dell’Osteria del Dieci Venti Trenta hanno aperto questo locale, sempre in zona Clodio-Trionfale.

Dell’esperienza del vecchio locale si trova traccia nell’arredamento (anche qui pareti e tovaglie gialline, foto della Roma che fu), semplice ma elegante (ci sono meno coperti, circa 30), e nel menu.

E’ rimasta intatta infatti la voglia di mettere assieme i piatti popolari della cucina romana e italiana con delle proposte più originali e complesse. Continue reading

Convoglia

via Giolitti 36
Roma
06-99701300
Sito Web: http://www.convoglia.it
email: convoglia@convoglia.it

Giorno di chiusura: Mai

Certe volte le cose vanno così.

Nell’ottobre dello scorso anno andai all’inaugurazione in pompa magna di Convoglia, a ridosso dei binari della Stazione Termini, subito prima dell’Air Terminal, e mi ripromisi di andare al più presto a provare sul serio il ristorante. I pochi giorni sono diventati poche settimane, e poi pochi mesi. Insomma, per farla breve, ci sono stato la scorsa settimana. E per due volte in quattro giorni!

Il giudizio? Positivo, ma con alcuni margini di miglioramento che potrebbero fare di Convoglia un punto di riferimento gastronomico a Roma nella propria fascia.

Ma partiamo dall’inizio: quando si mette piede per la prima volta da Convoglia si rimane letteralmente senza fiato. Continue reading

Il Conte di Montecristo / Il Conte Tacchia

vicolo del Bologna 89
Roma
06-5813189

Giorno di chiusura: –

Innanzitutto un grazie a Francesca, che oramai più di un anno fa mi aveva consigliato di provare questo ristorante nel cuore di Trastevere.

Poi, un chiarimento sul nome: ce lo siamo fatti spiegare dall’attuale proprietaria, che gestisce direttamente anche la sala: all’inizio il ristorante si chiamava “Il Conte di Montecristo”, poi, a seguito di un cambio di proprietà, è divenuto “Il Conte Tacchia”. Infine, da giugno scorso, i gestori storici sono divenuti proprietari e lo hanno riportato al vecchio “Conte di Montecristo”. Insomma: un bel miscuglio, ma ne siamo venuti a capo!

Detto questo, il Conte è un ristorante molto buono, che coniuga la tradizione romana con alcune piacevoli aperture all’innovazione. Continue reading

Sforno

via Statilio Ottato 110
Roma
06-71546118
Sito Web: http://www.sforno.it

Giorno di chiusura: Domenica

Finalmente riesco a recensire Sforno!

Sforno è una delle più celebri pizzerie di Roma. Amata visceralmente dai suoi sostenitori (“Sforno è LA pizzeria”) e molto apprezzata anche dai detrattori (“Sforno è ottima, però…”), sarebbe stato naturale metterla tra le prime recensioni di questo blog. Eppure. Eppure la distanza da casa mia, che si trova dalla parte quasi diametralmente opposta della città, e il diabolico sistema dei turni di cui dirò tra poco hanno fatto sì che ci andassi per la prima volta solo la scorsa estate e la seconda venerdì scorso.

Ma veniamo a noi: ci troviamo all’incirca a Cinecittà, nei pressi dell’incrocio tra la Palmiro Togliatti e la Tuscolana. Parcheggiare non è semplicissimo, ma neppure drammatico. Il principale limite è quello cui accennavo: i turni. Si può prenotare solo per due orari: alle 20,15 o alle 22 (quindi, per chi come me abita tra l’Aurelia e la Boccea significa che esiste solo il turno delle 22).
E prenotate, non è saggio non farlo. Continue reading

Nonna Betta

via del Portico d’Ottavia 16
Roma
06-68806263
Sito Web: http://www.nonnabetta.it
email: scrivimi@nonnabetta.it

Giorno di chiusura: Venerdì

UPDATE Marzo 2011: dalla recensione originaria sono tornato varie volte, sempre con molta soddisfazione da Nonna Betta. Dopo l’ultima, pochi giorni fa, ho deciso che i carciofi alla giudìa sono in assoluto tra i migliori di Roma, ma soprattutto la zuppa di ceci e baccalà, lievemente piccante, mi ha conquistato. Non vedo l’ora di tornare solo per riprovarla.

(e, consiglio amichevole, visitate il loro sito, il blog è una fonte inesauribile di racconti, curiosità e aneddoti del mondo ebraico).

———

Qualche sera fa, con la scusa di rivederci con alcuni amici per lo scambio dei regali di Natale, abbiamo provato Nonna Betta, ristorante kosher aperto da pochi mesi a qualche passo dal Portico d’Ottavia, dietro la Sinagoga. Nonna Betta coniuga la più tradizionale cucina giudaico-romana con elementi della gastronomia mediorientale, dando luogo ad un meltin’ pot di sapori gustosi e accattivanti. L’offerta gastronomica di Nonna Betta, infatti, rispecchia le origini dei proprietari, affiancando alle tradizioni romane di Umberto Pavoncello, cresciuto nelle vicinanze del locale, quelle egiziane degli altri soci, tra i quali lo chef Gamil Essa Bakhit. Continue reading

Sora Margherita

Piazza delle Cinque Scole 30
Roma
06-6874216

Giorno di chiusura: Aperto solo a pranzo. Aperto a cena nei weekend.

[Da oggi possiamo annoverare nel gruppo di SecondoMe.com anche Numero 6! Questa recensione, nata quasi a richiesta durante l'ultima BlogBeer, è stata pubblicata in origine sul suo blog. Se ancora non lo seguite, fatevi del bene e iniziate a seguirlo!]

La Sora Margherita, prima che un ristorante, è una specie di leggenda.
Un ingresso del tutto anonimo in una delle piazze per cui vale la pena vivere a Roma, piazza delle Cinque Scole (sic), dalle cinque scuole ebraiche che vi si trovavano.
Questa piazza è uno dei pochi resti veri dell’antico ghetto, ed era in origine attraversata dal muro che impediva agli ebrei romani (giudî, in dialetto) di andare in giro dopo il tramonto.

È aperto a pranzo, e per cena solo a fine settimana.

Se volete andare una sera tenete a mente che ci sono due turni, alle 20 e alle 21.30.
C’è posto per sì e no venti coperti, quindi prenotare è obbligatorio, e se potete, evitate anche di tentare di portare la macchina nei paraggi.
Al Ghetto non si parcheggia, fatevene una ragione, meglio una passeggiatina che vi risparmi l’ansia.

Continue reading

Al Ristoro degli Angeli (dall’ostessa garbata)

Via Luigi Orlando 2
Roma
06-51436020
Sito Web: http://www.ristorodegliangeli.it/index.php
email: info@ristorodegliangeli.it

Giorno di chiusura: –

Quanto mi piace la Garbatella! Pare di stare in un’altra città, o meglio in un paese, con le viuzze strette, le palazzine rosse con cortile ma senza balconi (i famosi “Lotti”), le botteghe, le insegne degli Enti sulle facciate dei palazzoni dall’architettura severa. Al pari di Trastevere e Testaccio, è considerato uno degli ultimi baluardi della romanità verace, e per questo sta diventando sempre più luogo “in” (basta andarsi a vedere quanto costano le case… brrr!).
Non divaghiamo però. Su una delle piazze storiche della Garbatella, di fronte al Palladium, troviamo questa osteria: “Al Ristoro degli Angeli” (dall’ostessa garbata). Il locale si trova sotto il porticato dell’ex Ente Comunale di Consumo, ed è una vera sorpresa.
A differenza delle trattorie romanesche della zona, non troviamo tovaglie di carta a quadrettoni e bicchieri svasati, e nemmeno trippa, coratella e abbacchio. O almeno non solo e non sempre.
Continue reading