Ippokrates

Ippokrates, la sala di ingresso

Ieri sera abbiamo provato ieri questo piccolo ristorante greco vicino piazza Fiume. Sono poco avvezzo alla cucina greca, e quindi non sono in grado di giudicare l’aderenza dei piatti ai gusti della tradizione (se proprio questo deve essere lo scopo di un ristorante etnico), ma quello che posso dire con certezza è che, nonostante alcune piccole pecche, sono uscito molto soddisfatto.

Fate molta attenzione alla serata che scegliete: il locale è piuttosto piccolo rispetto alla quantità di persone che attrae, e così succede che nel weekend occorre rassegnarsi ad aspettare nella prima delle due sale (peraltro piuttosto rumorose) di cui si compone, in piedi vicino a chi mangia, cosa non piacevole per nessuno, chi deve attendere, chi magia con la calca accanto e chi serve zigzagando tra le persone. Quindi:

Prima regola: prenotate e se potete non andate nel fine settimana.

Seconda regola: affidatevi ai camerieri. Il servizio l’ho trovato superlativo. Nonostante fosse sabato sera, ci fosse la folla di cui sopra e fossimo alla seconda ondata, quella delle 22,30-23, la nostra cameriera è stata gentile, allegra e prodiga di consigli.

E proprio i suoi consigli ci hanno portato a fare quella che è stata la scelta unica della serata: l’Ippokrates Special una carrellata di antipasti che ci ha completamente saziati.

Si è trattato di un assaggio per ogni antipasto:

  • Keftedakia, polpettine di carne fritte
  • Revithokeftedes, piccole crocchette di ceci
  • Kolokithokeftedes, crocchette di zucchine, superbe
  • Taramosalata, una crema di uova di merluzzo (credo) marinate, servita con la pita, la tipica “focaccia”
  • Tzatziki, la celebre salsa di yogurt, aglio e cetrioli
  • Una abbondante insalata greca, con pomodori, cetrioli, cipolle e feta (da segnalare perché assolutamente gradevole e non salata come le pallide imitazioni da supermercato)
  • Una generosa porzione di Moussakas, che non serve che sia io a descrivere. Serve? Ok! Si tratta di uno sformato a strati, che dal basso in alto presenta delle patate grigliate, melanzane (solitamente fritte, in questo caso alla griglia, per farle più leggere), carne tritata e speziata (molto presente, e per me molto buona, la cannella) e besciamella. Un piatto davvero poderoso.

Da notare che, come ci è stato spiegato tutti gli ingredienti, tranne la carne, sono importati direttamente dalla Grecia.

A chiudere, un assaggio di Baklavadakia, il dolce realizzato con pasta phyllo arrotolata con mandorle e noci tritate e ricoperta di salsa al miele.

Bevendo acqua e birra (la Mythos), e prendendo un caffè, abbiamo pagato meno di 20 Euro a persona, con un ottimo rapporto qualità/prezzo e con molta voglia di tornare a provare le carni, che questa volta non abbiamo avuto la forza di prendere.

Un paio di note a margine: innanzitutto prevedete un luuungo tempo per la digestione, tra fritti e spezie non è una cucina per stomaci deboli. In secondo luogo, come informazione di servizio,  il sistema di aerazione è quello che è, quindi si esce con i vestiti pregni di odore di cucina greca, sappiatelo!

5 Replies to “Ippokrates”

  1. Non conoscevo questo posto,eppure ho lavorato in zona per anni. E’ di recente apertura? ricordo che c’era (e forse c’è ancora, non so) un altro ristorante greco lì vicino, in via Flavia. Comunque grazie della dritta,io frequento qualche volta i due ristoranti greci (uno è un take away per la verità) che si trovano al pigneto. Ci sei mai stato? Riguardo alla digeribilità, sono d’accordo, sarà che sono i piatti di più facile esportazione per un pubblico straniero, ma fritture, formaggi & co. non sono proprio amici del sonno!

  2. Ciao Pina, i greci del Pigneto non li conosco, in effetti: mi sapresti dire come si chiamano?
    Mi sa che uno lo conosco: è quello dove si mangia quasi in piedi, una sorta di panineria greca?

    Fammi sapere come ti trovi da Ippokrates se ci vai

  3. Io e Sandra, amanti della cucina greca apprezzata la scorsa estate nel corso della meravigliosa vacanza nelle piccole Cicladi, siamo andati a mangiare da Ippokrates ieri sera 15 febbraio 2011. Naturalmente la recensione di SecondoMe ci ha incuriositi e… cosa dire? Ippokrates promosso ma non a pieni voti. Andiamo a vedere perchè. Arriviamo abbastanza presto (20,20 circa) e sono occupati solo un paio di tavoli: il ristorante si riempirà, almeno la seconda sala, nel corso della serata. Chiedendoci se avevamo prenotato -naturalmente si- un signore/ragazzo (che abbiamo poi scoperto essere il proprietario greco, isola di Kos) ci fa accomodare nella seconda sala un pò più intima della prima. Celermente arriva un elegante, educato e esauriente cameriere bengalese che, in perfetto italiano, espone. Ordiniamo una Ferrarelle da 1 lt (2 euro), una birra greca Mhytos da 33 cl (3 euro) e, seguendo le indicazioni della recensione, ci affidiamo al menù Ippokrates special (16 euro cadauno). Era proprio quello che speravamo, una sventagliata di succulenti antipasti, insalata greca e formaggio fritto -tutto squisito- seguiti dalla Moussaka, squisita anch’essa. Quasi satolli, solo per curiosità chiediamo il dolce (una porzione di ottima Baklavadakia a 3 euro) che ci arriva carinamente con due cucchiaini. Vi chiederete perchè non ho dato i pieni voti…: primo perchè il menù scelto era indicato on line a 15 euro (prego verificare..), secondo perchè mi è stato chiesto se per terminare volevo un liquore tipico greco di cui non ricordo il nome (ho rimosso..); era imbevibile -chiedo scusa ai greci- e me lo sono pure ritrovato sul conto (3 euro) quando capita spesso che lo offrano. Come dire, oltre al danno anche la beffa. Forse dettagli. Conto finale 41 euro -ci può stare- e Ippokrates promosso, con l’unico rammarico di non aver potuto lasciare una mancia adeguata al cameriere bengalese (avevamo solo due euro in moneta): è stato veramente bravo.

  4. buonasera a tutti, grazie (anticipatamente) per tutti i commenti che avete lasciato e lascierete per il nostro ristorante. fa piacere che si notano piccoli pregi ma anche piccole pecche.il nostro scopo alla gente che viene a trovarci e di far conoscere, la nostra tradizione, la nostra cultura culinaria e di far passare una serata piacevole con sapori e atmosfera autentica greca, che li fanno ricordare le loro piacevoli vacanze in grecia. N.B. Errori sul conto possono esserci, non e la nostra intezione, cmq il conto del nostro cliente andrea leone e stato giusto, perche ha pagato (come ha descritto) 41euro. cioe, 30e (ippokrates x2 pers.) 2e(acqua),3e(mythos),3e(dolce), 3e(liquore). vi aspetto numerosi e sempre con molto piacere. grazie.

  5. spettacolare!!…un vero ristorante greco..nel cuore di roma!!!!…la simpatia unica dei camerieri…la vera bontà di tutte le pietanze……e l’abbondanza…….fanno di Ippokrates una vera perla!!!!…ottimo in tutto…entra di diritto nella mia top ten!!!…e mangiando bene..come porci….abbiamo speso solo 90€ in 4!!!ottimoooooooooooooo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *