La Valle del Sacco – Pizzeria “I Laziali”

Non conoscevo questo ristorante-pizzeria dell’Ostiense, che si chiama sì “La valle del Sacco” ma che un po’ tutti chiamano “I Laziali”

Fa parte di quei locali tipicamente romani, con le tovaglie di carta e le posate tutte ammucchiate nel mezzo dei tavoli, tutti addossati gli uni agli altri, con le comande da scrivere a mano da soli senza l’intervento del cameriere, con un pienone continuo e senza la possibilità di prenotare in anticipo.

Fa il paio, insomma, con posti come La Montecarlo, con la differenza che qui ci troviamo all’ombra della Piramide e quindi con una maggiore possibilità di parcheggio e di accessibilità.

Perché andare in posti del genere? Perché quando non sono trappoloni per turisti sono puri e semplici baluardi della ristorazione ‘povera’ romana degli scorsi decenni, e riservano quindi spesso soddisfazioni.

I Laziali, in effetti, mi ha dato soddisfazione: tralasciando dei fritti piuttosto ordinari, i rigatoni alla carbonara molto ricchi di guanciale e pecorino (anche se un po’ pallidi di uovo) cotti a puntino.

Fantastiche le pizze: se come me amate la pizza romana questo è il posto che fa per voi. Sottilissima, bruciacchiata e croccante. Deliziosa.

Non abbiamo provato i dolci, in particolare la crema catalana, portata fiammeggiante al tavolo. Ottima scusa per ritornare.

Il prezzo finale, per un fritto, una pizza o un primo, birra media e un caffè è stato sotto i 15 euro.

Un indirizzo da tenere a mente per una serata chiassosa tra amici!

Ciccia Bomba

In giro si parla piuttosto bene di Ciccia Bomba, e anche se non ne sono entusiasta, devo in generale concordare. Rientrerà molto probabilmente nella mia lista di “ristoranti alternativi”, quelli dove vado quando trovo gli altri pieni o chiusi.

Ciccia Bomba, a due passi da Piazza Navona, è un ristorante dagli interni piuttosto scarni. Quando si entra, anche quando è affollato, dà la sensazione del vuoto.
La cucina spazia dalle specialità romane alla pizza, con un occhio particolare ai piatti a base di pesce. E’ proprio di questi ultimi che vi vorrei parlare, perché sono stati il fil rouge della nostra cena:
Continue reading “Ciccia Bomba”

Da Una Cantina

“Da una cantina” non è la classica trattoria dei Castelli, dove ci si va ad inciuccare in mezzo alla caciara più totale. Al contrario, possiamo farlo figurare nella categoria “Posti per fare bella figura”. Il locale è molto piccolo (circa 30 coperti), ma accogliente; sui tavoli, calici distinti per acqua e vino, centro-tavola con fiori e anche le candele.
Cosa si mangia? Il menu varia con le stagioni, fatevi consigliare dal proprietario Paolo o da sua moglie. Continue reading “Da Una Cantina”

La Loggetta

Il viaggio per arrivare sin qui non è dei più agevoli. Si prende la Roma-Civitavecchia e si esce a Santa Marinella, dopodiché si fanno 22 km di curve in mezzo a prati fioriti, ruscelli e bovini al pascolo (un vero spettacolo!), fino a giungere al centro di Tolfa. Una volta seduti, il povero stomaco, martoriato dalla strada, può finalmente consolarsi.
Innanzitutto, chiedere l’antipasto della casa: bruschette al pomodoro, ai fagioli, ai funghi e semplici, preparate col tipico pane sciapo di Tolfa; quindi affettati misti (ottima la lonza) e formaggio fresco. A questo punto ci si potrebbe già alzare, invece è qui che inizia il bello.
Continue reading “La Loggetta”

Ditirambo

Il Ditirambo è un ristorante-trattoria molto carino situato in piazza della Cancelleria, in pieno centro storico. Il locale è piccolo (60 coperti), arredato in uno stile a metà strada “fra il bistrot francese e l’osteria romana” (così recita il sito internet): i tavoli sono in effetti molto vicini, ma comunque la rumorosità è contenuta entro livelli accettabili.
Continue reading “Ditirambo”

Osteria del Cannellino

Note sulla chiusura: chiuso anche Sabato a pranzo

Ci troviamo nella zona nord di Roma, tra ponte Milvio e piazza Mancini. L’Osteria del Cannellino è un indirizzo indicato per coloro che amano la “cucina romana di tradizione” (così recita il biglietto da visita). Il locale si compone di 2 sale, una grande con cucina a vista e una seconda più piccola riservata ai fumatori.
Continue reading “Osteria del Cannellino”