Ciccia Bomba

In giro si parla piuttosto bene di Ciccia Bomba, e anche se non ne sono entusiasta, devo in generale concordare. Rientrerà molto probabilmente nella mia lista di “ristoranti alternativi”, quelli dove vado quando trovo gli altri pieni o chiusi. Ciccia Bomba, a due passi da Piazza Navona, è un ristorante dagli interni piuttosto scarni. Quando si entra, anche quando è…

Da Una Cantina

“Da una cantina” non è la classica trattoria dei Castelli, dove ci si va ad inciuccare in mezzo alla caciara più totale. Al contrario, possiamo farlo figurare nella categoria “Posti per fare bella figura”. Il locale è molto piccolo (circa 30 coperti), ma accogliente; sui tavoli, calici distinti per acqua e vino, centro-tavola con fiori e anche le candele. Cosa…

La Loggetta

— Il viaggio per arrivare sin qui non è dei più agevoli. Si prende la Roma-Civitavecchia e si esce a Santa Marinella, dopodiché si fanno 22 km di curve in mezzo a prati fioriti, ruscelli e bovini al pascolo (un vero spettacolo!), fino a giungere al centro di Tolfa. Una volta seduti, il povero stomaco, martoriato dalla strada, può finalmente…

Ditirambo

Il Ditirambo è un ristorante-trattoria molto carino situato in piazza della Cancelleria, in pieno centro storico. Il locale è piccolo (60 coperti), arredato in uno stile a metà strada “fra il bistrot francese e l’osteria romana” (così recita il sito internet): i tavoli sono in effetti molto vicini, ma comunque la rumorosità è contenuta entro livelli accettabili.

Osteria del Cannellino

Note sulla chiusura: chiuso anche Sabato a pranzo Ci troviamo nella zona nord di Roma, tra ponte Milvio e piazza Mancini. L’Osteria del Cannellino è un indirizzo indicato per coloro che amano la “cucina romana di tradizione” (così recita il biglietto da visita). Il locale si compone di 2 sale, una grande con cucina a vista e una seconda più…

Giulio (Trattoria “da Giulio”)

Trattoria semplice ma ospitale appena fuori dalla Pontina (vi si accede dallo svincolo Tor de’ Cenci Sud). La trattoria è ricavata in un antico casolare, proprio di fronte al castello di Decima. Il locale si compone di due sale piuttosto ampie, arredate in maniera rustica. Si può mangiare anche all’esterno, tempo permettendo.

Gildo il Cacciatore

— Accogliente, buono, economico, queste sono le principali caratteristiche di Gildo il Cacciatore. E’ una tipica trattoria della periferia romana: locale molto ampio, non particolarmente curato nell’arredo, confusionario quanto basta (anzi no, di più… ), molto alla mano per quello che riguarda il servizio.